Echeion RSS
lunedì, 21 agosto, 2017 11:28

Tutto per un Rolex: un viaggio da Facebook all’Asia

28 ottobre 2013 Attualità, Hot News

Una volta, per  acquistare abiti e oggetti di lusso contraffatti bastava andare presso qualche bancarella in posti affollati, oppure in posti molto in vista (vedi Brera a Milano). Trattavi il prezzo con il “marocchino” di turno e tornavi a casa felice e contento del tuo capo falso ma con la griffe.

Oggi questo scambio avviene online e prevede diversi passaggi. Facebook è diventato un vero e proprio social store e i profili dei cataloghi virtuali. Attraverso la funzione degli album un venditore può crearsi il proprio store, suddividere la merce per categorie e fare un po’ di marketing all’interno dei vari gruppi “Compro,Vendo, cerco baratto ecc…”.

La mia avventura comincia con un’immagine ad alta definizione sulla mia home page, l’immagine viene dal gruppo Compro/Vendo/Offro lavoro/Cerco lavoro:

merce-contraffatta

L’immagine è eloquente. La borsa è di una nota e costosa marca di abbigliamento. Tra l’altro il profilo del venditore non è molto convincente e una borsa del genere è difficile che a qualcuno possa venire in mente di venderla su un gruppo Fb. Sembra nuova vero? Decido di andare più a fondo partendo dal profilo di questo individuo.

pagina-merce-contraffatta

Questo profilo sembra una fan page di un negozio di abbigliamento. E devo dire che anche gli album sono catalogati e ordinati con perizia e professionalità.

catalogo-merce-contraffatta

Voglio parlarci con questo uomo d’affari e decido di contattarlo con un profilo fittizio (Giandomenico Bitta). Chattiamo in inglese, perdonerete il mio idioma maccheronico. Gli dico che vorrei acquistare un Rolex.

merce-contraffatta-1

conversazione2

Conversazione3

conversazione4

Il venditore mi dice che è merce conraffatta, ma di ottima qualità. I prezzi sono molto competitivi e chiede se oltre al Rolex mi serve altro. Cliccando sui link approdo a diversi siti, il Seo è in una lingua asiatica: molto probabilmente i server che ospitano questo genere di catalogo sono in qualche paese dell’asia. Di uno di questi mi dà addirittura username e password.

pagina-rolex-contraffatto

pagina-borse-contraffatte

pagina-merce-contraffatta

Una volta visti i cataloghi decido di acquistare un modello di Rolex. Gli comunico il modello e dopo un breve controllo mi comunica il prezzo che è 70 euro più 20 euro di spedizione. In tutto 90 euro. Beh, per un Rolex falso ma di qualità ne vale la pena no? Il pagamento avverrà tramite Paypal ma a questo punto, con la scusa che devo ricaricare il mio account, prendo congedo con la promessa di ricontattarlo il giorno seguente.

Conversazione5

Conversazione6

Conversazione 7

Conversazione8

Conversazione 9

L’esperienza ci dice che solo il 50% di queste transazioni va a buon fine, nel senso che è anche possibile che ti arrivi la merce così come è altrettando probabile che tu non riceva alcunché. In entrambi i casi, si tratta di un reato (e anche grave). E Facebook è pieno di questi profili che vendono merci a prezzi stracciati e a meno che non vengano segnalati, continuano impuniti la loro attività, tra l’indifferenza se non la connivenza generale. Tutto per un Rolex.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici

Condividi

Che cosa ne pensi?