Echeion RSS
martedì, 22 agosto, 2017 11:13

Agatha Christie in scena con i Mai Sentiti

Trappola per topiUna delle commedie poliziesche più famose della maestra del giallo Agatha Christie, Trappola per topi, fu rappresentata per la prima volta nel 1952 all’Ambassadors Theatre di Londra e da allora è andata ogni notte ininterrottamente in scena.
É con un testo di tale importanza e fama che la compagnia dei MaiSentiti, diretta da Leonardo Gazzola, ha deciso di confrontarsi quest’anno, riuscendo con successo nell’impresa.

Il dipanarsi della matassa dell’intrigo avviene in modo piacevole sia per chi conosce il celebre giallo, sia per chi non l’ha mai letto. Nella pensione familiare “Castel del frate”, mentre fuori imperversa una violenta bufera di neve, i coniugi Mollie e Giles Ralston cominciano a ricevere stravaganti ospiti, ognuno sembra avere un segreto da nascondere. La trappola scatta e in un attimo i topi si trovano intrappolati dalla neve che ha bloccato tutte le strade.

Chiusi per lungo tempo, in uno spazio chiuso, gli uomini se la vedono con i loro lati più oscuri: sospetti, antipatie, gelosie. Il clima si fa sempre più teso, fin quando entra in scena il sergente Trotter, inviato da Scotland Yard per sventare un presunto omicidio, ma le cose sono più complicate di quel che sembra.
Bella trovata quella di mettere in scena Agatha che con un accento marcatamente british tesse le fila della sua opera, qualcosa di più di una burattinaia, una vera creatrice che dialoga con i suoi personaggi, fino a lasciare che prendano vita grazie alla ricca interpretazione dei giovani attori.

Agatha ChristieLa compagnia ha in media meno di 18 anni, eppure, nonostante l’emozione della prima tradisca la recitazione di alcuni, riesce a tenere quasi un’ora e mezza di spettacolo, mantenendo intenzioni ed energia. Ogni personaggio è spassosamente caratterizzato in modo diverso dagli altri, ma questo non intacca il ritmo e la coralità dello spettacolo.
Un’altra perla dell’Associazione Mai Sentiti, che anno dopo anno si sta confermando una bella realtà milanese, dove i ragazzi possono confrontarsi con i grandi autori della letteratura giocando il ruolo che gli dovrebbe appartenere sempre, l’essere protagonisti.

Il resto del programma estivo e informazioni sulla compagnia a: http://www.maisentiti.com

Lorenzo Ponte

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici

Condividi

Che cosa ne pensi?