Echeion RSS
lunedì, 21 agosto, 2017 11:34

Le regine della NY Fashion Week

DIANELa tempesta di neve lo aveva già preannunciato, un vento nuovo e di cambiamento sarebbe arrivato dalla grande mela, investendo il fashion mondiale di novità fresche ed eccentriche per un autunno/inverno all’insegna del cambiamento. Si è appena conclusa la NY Fashion Week che ha ospitato nella “city”, più precisamente al Damrosch Park del Lincoln Center, dal 6 al 13 febbraio gli stilisti di tutto il mondo, pronti a presentare quelli che saranno i nuovi trend.

New York è ormai considerata la culla del pret à porter e da decenni è diventata il palcoscenico dei più incredibili fashion show; i trend della prossima fredda stagione ci sono stati presentati oltre che, naturalmente dagli stilisti, anche dagli ospiti presenti alle sfilate che tra pellicce, passamontagna, zaini stile orso delle nevi e stivali yeti hanno contribuito a dipingere il magnifico quadro modaiolo della NY Fashion Week.

Pellicce preferibilmente faux fur ( o ecologiche) saranno nuovamente protagoniste dei guardaroba femminili, presentate nelle varianti e colori più disparati, si sono confermate un capo adatto alle più giovani, e non: corte, lunghe, a giromanica o con maniche a pipistrello tinteggiano le sfilate di uno stile contemporaneo e retrò.

VICTORIA 3Riconfermati anche i cappotti oversize: la moda garçonne non stanca mai e per questa stagione si è proprio deciso di esagerare presentando capotti lunghi fino ai piedi e senza forme. Le fantasie optical, metalliche e tartan sono protagoniste di sweatshirt e vestiti, aderenti o over l’importante è essere eccentriche e sporty chic.

Protagoniste dei catwalk del pret a porter sono state le donne, che con tenacia e maestria si sono distinte per ottenere il titolo di regine indiscusse della grande mela, Victoria Beckham e Diane von Furstenberg.

Diane Von Furstenberg sigilla il suo trionfo con un’ode all’iconico wrap dress; protagonista è una donna gipsy e raffinata che gira il mondo senza rinunciare ai dettami del fashion. Gli abiti sono caratterizzati da linee fluide: le gonne a corolla, le maniche larghe, le tuniche al ginocchio, i pantaloni morbidi, i cappotti oversize realizzati in patchwork cavalcano trionfanti la passerella “Bohemian wrapsody” della Furstenberg.

VICTORIA 2Grazie alla sua attenzione per i dettagli e il largo uso di tessuti sovrapposti tra cui crepe, chiffon e cachemire, Victoria Beckham è stata confermata sicuramente una vincente in questo panorama così competitivo .

Il suo look eccentrico è stato sostituito da uno stile fluido e tailored con elementi di morbidezza dati da pieghe e voilant che punteggiano le forme di gonne e abiti. Tridimensionalità, intarsi e cut outs danno un tocco contemporaneo e moderno alle forme. Cappotti ad astuccio, bluse in organza con ruffles su pantaloni a sigaretta, scarpe piatte maschili, gonne lunghe a pieghe in crepe bicolore e pullover oversize.

La donna così rappresentata è sensuale e mascolina al tempo stesso, una perfetta career woman che non rinuncia al suo essere fashion.

Giulia Larocca

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici

Condividi

Che cosa ne pensi?