Echeion RSS
giovedì, 17 agosto, 2017 11:16

“Ortofabbrica”: è questo il progetto futuristico di Allegri

ortofabbrica-allegriIn occasione della Fiera del Mobile 2014-2015, appena conclutasi a Milano, lo showroom Allegri apre le porte per ospitare il nuovo progetto Ortofabbrica oggetti, proposte, aromi, sapori e saperi legati alla terra.

Si tratta di un concept-lab alimentato dalla creatività di progettisti, artigiani, imprese che fanno del futuro sostenibile il proprio territorio di ricerca, sperimentazione e realizzazione dell’orto in fabbrica, un giardino, dove tra arbusti, alberi e siepi crescono Spa naturali, germogliano case di terra e fioriscono rami di gioielli.

Dall’idea di rivincita della natura sull’industrializzazione, lo Studio Grassi Design ha creato un progetto che germoglia nell’architettura industriale di un fabbricato degli anni Quaranta, che trova nuova vita, seguendo anche un’ estetica ed un’etica dettata dai cambiamenti delle esigenze del pianeta. Per un design sempre più ecocompatibile, che riutilizza materiali dimenticati ma che possono ritornare utili, nel rispetto dell’ambiente e delle nostre esigenze.

La terra è al centro di questa riflessione progettuale: elemento materico di grande richiamo emotivo, essenziale e primario nel ciclo della vita; è un ritorno ai materiali usati sin dai tempi più antichi e questo ci permette di ritrovare la nostra più intima essenza, il nostro passato, ritrovando un’etica del costruire e del progettare che avevamo perso.

ortofabbrica-allegriStrutture abitative in terra cruda sono il punto di arrivo di una riflessione sui valori più profondi del nostro ben-essere, raccolte in una carpenteria di legno, perfettamente isolate con materiali naturali da palpare e dotate di praticello pensile, risultato di uno slancio progettuale votato al naturale e privo di ingombrante artificialità. Paglia, canapa, lana, legno, acqua, orto sono i componenti di questo naturale richiamo alla bellezza responsabile e alla responsabilità della bellezza.

Il concetto che accompagna l’intera esposizione è ricreato da monoblocchi abitativi, sentieri di canapa, rivestimenti in pelle di pietra, ortovasi per il verde verticale, antichi attrezzi del tempo, vasellame vintage per le conserve più preziose, l’albero delle medicine naturali, esperimenti di interior landscaping d’autore, e poi tele stampate, nidi-rifugio in cui dondolarsi, bijou in pietra e gusti genuini da assaporare.

L’obiettivo dello showroom Allegri è quello di impressionare il Fuori Salone 2014 con un messaggio tanto potente quanto naturale: l’orto in fabbrica, la casa nella terra, il passato nel futuro, un design innovativo all’insegna dell’ecologia.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici

Condividi

Che cosa ne pensi?