Echeion RSS
mercoledì, 20 settembre, 2017 9:56

Napoli e Firenze pronte a spodestare Milano

21 luglio 2013 Hot News, Sport

Fino a qualche anno fa il campionato era una sorta di partita a tre. Juventus, Inter e Milan. Le tre regine della nostra Serie A erano loro, quelle che si giocavano lo scudetto e le prime posizioni della classifica. Le altre, con la Roma unica eccezione per qualche stagione, erano sempre dietro: magari potevano incappare in qualche annata positiva, ma la storia del nostro torneo è stata sempre soggiogata dalle grandi del nord. Ora, però, la musica è davvero cambiata. La Juventus, grazie ai due tricolori consecutivi, pare essere l’unica storica big a mantenere la sua posizione di dominio. Il Milan, che è riuscito ad acciuffare la Champions solo all’ultimo secondo qualche mese fa, non riesce più a brillare e sta regalando ai tifosi un mercato da sonnambula. I cugini interisti, dopo due anni da incubo, devono aggrapparsi a Mazzarri e ad una squadra completamente nuova per risalire la china. Dietro alla Juve, quindi, non ci sono più le milanesi, e neanche le romane: sono Napoli e Fiorentina le nuove anti Juve.

de-laurentiis-napoliIl cielo è sempre più… azzurro. Venduto Cavani, De Laurentiis sta costruendo una squadra capace di puntare con vigore allo scudetto. Il secondo posto ottenuto nella scorsa stagione, infatti, non basta più. Mertens, Callejon, Rafael e Raul Albiol sono acquisti di prim’ordine, aspettando, ovviamente, la punta (o le punte) in grado di sostituire il Matador perduto. Il presidentissimo ha parlato di 124 milioni di euro come budget per rinforzare il club: una cifra monstre che, se gestita oculatamente, potrebbe davvero far rabbrividire i dirigenti della Vecchia Signora. A Firenze, invece, si respira aria di rivalsa. I Della Valle sono, senza dubbio, i re del mercato. Gomez è un top player, l’attaccante in grado di fare la differenza in ogni squadra del mondo. Ma non è finita qua: Rossi è un altro “nuovo acquisto”, visto che è fermo da un anno; senza dimenticare gli innesti di Ilicic, Ambrosini e Joaquin, in attesa di Agazzi. Insomma, se l’anno scorso Montella ha strabiliato tutti, con questi nuovi colpi può davvero insidiare le prime posizioni di classifica. E senza rimpiangere Jovetic: il montenegrino, come detto, è stato ben sostituito: non saranno versate lacrime alla sua partenza.

mario-gomez-fiorentinaAnche perché se in via Turati si cerca di recuperare l’El Shaarawy dei bei tempi, c’è troppo immobilismo nel mercato. Honda arriva o no? Robinho resta o parte? Dubbi esistenziali, senza neanche l’ombra di un nome altisonante sull’agenda di Galliani. Il rischio, a questo punto, è che i rossoneri possano davvero cedere il passo al Napoli, come già successo l’anno scorso, e alla Fiorentina, che per poco non gli scippava la Champions già due mesi fa. E l’Inter? Icardi e Belfodil saranno davvero i rinforzi giusti? I nerazzurri sono un’incognita: Mazzarri può rivitalizzare l’ambiente o affossarlo definitivamente. Se queste sono le premesse, Napoli e Firenze si candidano come prossime regine della Serie A. Juve permettendo.

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici

Condividi

I Topic trattati

Che cosa ne pensi?