Echeion RSS
lunedì, 21 agosto, 2017 4:14

Tutto pronto per X Factor 2013

x-factor-2013(Quasi) tutto pronto per la prima puntata di X Factor, giunta, tra polemiche, dibattiti e discutibili cooptazioni, alla settima edizione. “Tante” le novità. A partire dai giudici. Saranno quattro, i due di sempre (La Ventura e Morgan giunti rispettivamente alla quinta e alla sesta edizione), Elio (ormai giunto alla terza edizione) e, udite udite, Mika. Sì, un giudice libanese d’origine, poi naturalizzato inglese, chiamato a decidere, si vedrà se in piena sinergia con i colleghi, chi sarà il vincitore dell’edizione n.7, anzi, per dirla alla Cattelan, chi ha il fantomatico X Factor.

Ora però, lasciatemi fare una piccolissima osservazione: capisco l’importanza dello share per una trasmissione, capisco che Mika è un cantate eclettico ed al contempo originale, capisco anche che è molto apprezzato, ma perché con tanti artisti italiani, magari un pò più esperti del “belcanto” e del repertorio nostrano, hanno pensato di far sedere proprio lui dietro quella “cattedra”?

A ben pensare nella giuria X Factor di tutti gli altri Paesi a giudicare ci sono cantanti o volti dello spettacolo del Paese stesso. Invece no, in Italia no. Se l’orizzonte degli Autori della trasmissione è quello internazionale, ci auguriamo, almeno, che la presenza in giuria di un artista di fama internazionale come Mika consenta di trovare una voce capace di agganciare un successo che vada oltre le sole radio italiane, conquistando cuori e gusti di tutto lo scenario musicale mondiale, proprio come Leona Lewis, vincitrice della terza edizione britannica di X Factor, che ha raggiunto il successo con il singolo Bleeding Love.

In Italia solo Mengoni – che ha vinto la Terza Edizione di X Factor e che ha riscosso un buon successo all’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest – sta riuscendo nell’intento: primo ad aver vinto nel 2010 il “Best European Act” agli MTV Europe Music Awards. In più il cantante si è avvalso, per l’ultimo album, di collaborazioni internazionali del calibro di Lee Dewyze, Evan Bogart e Toby Gad, autore e produttore di artisti del calibro di Alicia Keys e della hit internazionale If I Were a Boy di Beyoncé.

mika-x-factor-7Polemiche e osservazioni a parte, questa settima edizione del Talent Show più seguito in Italia (dopo Amici di Maria, che annovera però, secondo i dati auditel, un pubblico meno esperto e sofisticato), vede inoltre una novità, come dire, scenografica. Lo spettacolo non sarà più ospitato dal teatro della Luna di Assago: dopo aver traslocato in un Teatro “vero”, il Teatro del Verme a Milano, per la registrazione dei “Casting” che saranno trasmessi durante le prime due puntate (quella del 26 settembre e del 3 ottobre) (e in cui si è registrato il tutto esaurito), lo show approderà probabilmente in un “teatro-tenda” appositamente realizzato vicino al Parco Lambro di Milano, sempre ammesso che siano state definitivamente risolte le beghe legali che ad agosto avevano portato al sequestro di una parte del cantiere in cui il tendone si stava realizzando. .

Il live di X Factor con partner ufficiale Radio Deejay (per il secondo anno consecutivo), però, inizierà ufficialmente il 24 ottobre e durerà fino al 12 dicembre, giorno della premiazione.

In bocca al lupo, dunque, a tutto il team di X Factor dai cantanti ai giudici ed in particolare a Mika, che, stando ad alcune indiscrezioni, ha seguito – pare con risultati soddisfacenti – un corso accelerato di italiano, per poter comunicare (o litigare?) agevolmente con i suoi colleghi.

Giorgio Galluzzo

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici

Condividi

I Topic trattati

Che cosa ne pensi?